CLOUD: I RISCHI DELLA SICUREZZA

Negli ultimi tempi, sempre più persone stanno utilizzando sistemi cloud. Questo sistema viene utilizzato da professionisti e non, sia a livello lavorativo sia a livello personale. In effetti, il cloud è molto utile e serve per avere sempre a portata di mano informazioni importanti.

Ad ogni modo, non tutti sanno che il cloud può nascondere numerosi rischi per la sicurezza aziendale e personale. Quali sono alcuni di questi rischi e quali possono essere alcune soluzioni al riguardo? Ebbene, ecco tutto ciò che occorre conoscere al riguardo

Indice:

I rischi della sicurezza cloud

Come prima cosa quindi, è bene approfondire l’argomento che riguarda i rischi della sicurezza cloud. Se non si prendono in considerazione tali conseguenze negative e se ne approfondiscono i dettagli, non ci si potrà mai rendere conto del pericolo che si corre. 

Il primo fattore di rischio sta nella difficoltà di controllo dei livelli di sicurezza messi a disposizione dell’utente dal cloud provider e dalle eventuali terze parti. Difatti, queste misure di sicurezza potrebbero non essere fortificate nel modo giusto, dimostrandosi vulnerabili agli attacchi informatici. Inoltre, come pericolo può esserci anche la condivisione del servizio con molti utenti che potrebbe diventare fallace in alcuni punti. 

Un’altra problematica potrebbe nascere dal punto di vista della privacy. Infatti, i diversi cloud provider hanno sedi dislocate in diverse zone d’Europa e del mondo. Siccome specialmente negli ultimi anni l’argomento privacy è molto delicato, l’ubicazione geografica dei dati può essere davvero difficile da stabilire. Di conseguenza, non si potrebbe comprendere appieno come trattare le informazioni delicate presenti nel cloud e potrebbero nascere complicazioni in merito alla chiarezza delle normative da applicare in modo trasparente nei confronti dei clienti e dei lavoratori. 

Infine, i provider di cloud sono spesso poco chiari quando devono definire eventuali clausole di sicurezza personalizzate ed accettarle in modo definitivo potrebbe non essere totalmente convincente. Queste ultime potrebbero nascondere delle insidie e prima di affidarsi a tali sistemi bisognerebbe avere una panoramica completa in merito a questo fattore. 

Quali aspetti valutare per una buona sicurezza?

A questo punto, occorre comprendere quali sono i fattori da valutare per scegliere un cloud service capace di offrire una sicurezza completa. Ebbene, ci sono diversi aspetti che si devono prendere in alta considerazione. 

Il primo e forse più importante è la Governance. Si tratta di analizzare la “maturità” della sicurezza del cloud service, prendendo in considerazione quelle che sono le protezioni adottate nei confronti dei propri utenti, la policy e soprattutto il framework di Cyber Security. Ancora, è importante analizzare la Compliance, vale a dire il comportamento del cloud provider nei confronti di situazioni pericolose come data breach oppure conformità con normative delicate come GDPR. 

Bisogna analizzare anche gli aspetti di Data Protection, un ambito che include tutte le misure di sicurezza adottate dal provider per proteggere gli utenti da eventuali tentativi forzati di accesso non autorizzato. La Data Protection in un certo senso è l’ago della bilancia che permette di comprendere la serietà generale del sistema cloud. Oltre a ciò, è importante visualizzare anche quelli che sono gli elementi inerenti la Security. Per rendere chiaro quest’ultimo aspetto, occorre pensare che tutte le protezioni sono da applicarsi ai server fisici, virtuali, S.O., applicazioni e relative API. In questo caso quindi, bisogna informarsi su antivirus, policy di sicurezza e patch rilasciate dal team di gestione del cloud per prevenire ed impedire attacchi informatici. 

Infine, come ultimo aspetto bisogna controllare la Physical Security di un servizio cloud. Perché quest’aspetto è fondamentale? Semplice, perché include la sicurezza fisica delle infrastrutture della società che gestisce il cloud e l’eventuale gestione dell’azienda nei confronti di situazioni come allagamenti oppure incendi. Per chi non conosce tali argomenti, ciò potrebbe sembrare eccessivo, ma in realtà è un elemento da prendere in alta considerazione prima di scegliere un servizio cloud sicuro e professionale. 

Cloud: benefici e rischi

Per tirare le somme dunque, è bene fare un riassunto oggettivo di quelli che sono benefici e rischi di un’infrastruttura cloud. 

Benefici

  • Prestazioni migliori e flessibili sia per l’utente che per il dipendente
  • Costi abbattuti per quanto riguarda gestione e manutenzione
  • Facilità d’utilizzo e d’accesso
  • Possibilità di accesso a servizi e dati praticamente da ogni parte del mondo
  • Affidabilità garantita se ci si affida ad un servizio di alto livello

Rischi

  • Difficoltà nel comprendere come vengano gestiti i propri dati
  • Eventuali problemi relativi a data breach o attacchi informatici
  • Possibilità di falle causate dalla condivisione Multi-Tenant
  • Complicazioni nella gestione dei livelli di sicurezza del servizio cloud

Quale soluzione per prevenire i rischi della sicurezza?

Chi vuole dormire sonni tranquilli quando deve utilizzare un sistema cloud non deve affatto preoccuparsi. Per ottenere una soluzione efficace e professionale basta affidarsi a Data Storage Security. Infatti, questa società offre servizi cloud di alta qualità, quando si parla di protezione del sistema cloud e dei propri dati personali. 

DSS opera da anni in questo settore e riesce a risolvere qualsiasi eventuale problema dovesse presentarsi. Chi vuole affidarsi a professionisti deve puntare su DSSecurity e sui servizi che offre. In questo modo ogni minaccia inerente al proprio cloud potrà essere identificata e bloccata in tempo ed i propri processi aziendali digitali potranno subire un netto miglioramento!